Di cosa hanno bisogno le piante per crescere?

Sapere di cosa hanno bisogno le piante per vivere ci darà la chiave per farle apparire in tutto il loro splendore.

Elementi principali di cui le piante hanno bisogno per vivere

In modo molto generale, possiamo dire che le piante sono composte da acqua, elementi organici e sali minerali. Nel loro habitat naturale, sono in grado di procurarsi la maggior parte dei nutrienti e degli elementi di cui hanno bisogno per vivere. Tuttavia, le piante coltivate che adornano le nostre case e luoghi di lavoro hanno bisogno di un piccolo aiuto da parte nostra per crescere sane e belle.

I tre elementi essenziali di cui le piante hanno bisogno per vivere

  1. Luce

La luce è essenziale per svolgere la funzione della fotosintesi, attraverso la quale le specie vegetali ottengono gli elementi di cui hanno bisogno per crescere e svilupparsi. Durante questo processo inoltre, assorbono le particelle di anidride carbonica, che sono dannose per la nostra salute, e rilasciano ossigeno nei nostri polmoni.

Alcune specie possono vivere in spazi interni con poca luce. Tuttavia, la maggior parte di loro perderà progressivamente il suo colore e addirittura soccomberà se non riceve le dosi di luce di cui ha bisogno. 

  1. Ossigeno e carbonio

Senza questi due elementi, che ottengono dall'acqua e dall'aria, le piante cesserebbero semplicemente di esistere. 

  1. Acqua

Le piante ottengono l'idrogeno di cui hanno bisogno dall'acqua. In questo elemento sono disciolti tutti i minerali di cui hanno bisogno e che vengono assorbiti attraverso le radici. A prima vista, si può dire quando una pianta è disidratata perché le sue foglie si arricciano, perdono il loro colore, i suoi fiori si seccano e i suoi frutti si avvizziscono. 

Principali macronutrienti e micronutrienti richiesti dalle piante

Cosa sono i macronutrienti?

Chiamiamo macronutrienti gli elementi di cui le piante hanno bisogno in quantità maggiore. I tre macronutrienti essenziali sono azoto, potassio e fosforo. Anche altri, come il magnesio, il calcio e lo zolfo sono essenziali per la vita delle piante.

  1. Azoto

L'azoto è in gran parte responsabile dell'aspetto sano e radioso delle foglie delle piante. Questo elemento è quello che fa sviluppare la pianta forte e vigorosa. È presente nelle proteine e negli acidi nucleici e aiuta anche a formare le sostanze organiche di cui la pianta ha bisogno. Un deficit di azoto fa sì che la pianta perda il suo colore verde e diventi progressivamente giallastra.

Troppo azoto è altrettanto dannoso che troppo poco. Una quantità di azoto superiore al normale renderà la pianta meno resistente ai parassiti e alle malattie, ostacolerà l'assorbimento di altre sostanze nutritive come il fosforo o il magnesio, e ritarderà la fruttificazione. 

  1. Potassio

La sua funzione è quella di regolare la pressione osmotica delle cellule, cioè di assicurare che le cellule siano filtrate attraverso il substrato in concentrazioni adeguate. Svolge anche un ruolo essenziale come parte degli zuccheri, dei grassi o dell'amido. Il potassio è concentrato nei tuberi o nei frutti. Aiuta a formare gli stomi e aiuta i tessuti a diventare rigidi, consistenti e con un buon colore, dimensione e aspetto.

Un deficit di potassio influenzerà lo sviluppo e la crescita della pianta. Le foglie diventeranno gialle, avranno una resistenza minima alla mancanza d'acqua, i loro steli diventeranno fragili e i frutti saranno di scarsa qualità.

  1. Fosforo

Il fosforo è uno degli elementi costitutivi degli acidi nucleici, dei fosfati liquidi e dell'ATP. Favorisce lo sviluppo delle radici e dei fiori che, a sua volta, favorirà la fecondazione e la successiva maturazione dei frutti. La pianta assorbe questo macronutriente sotto forma di PO4H2. Una carenza di fosforo fa sì che le foglie diventino scure e assumano una tonalità violacea. Le foglie più vecchie saranno più colpite e potrebbero anche cadere. 

Al contrario, un eccesso di fosforo ostacola o blocca altri nutrienti essenziali come il rame, il ferro o il potassio.

  1. Calcio

Il ruolo del calcio è di grande importanza per lo sviluppo della pianta perché è indispensabile affinché le cellule possano dividersi. La carenza avrà come risultato che la pianta non si svilupperà correttamente: le foglie rimarranno al di sotto della loro dimensione normale e anche il loro colore sarà meno vivace.

  1. Magnesio

Il magnesio è uno dei componenti essenziali della clorofilla. Il deficit di questo elemento influenzerà il colore delle foglie, che perderanno il loro tono vibrante e sano. Al contrario, una quantità eccessiva impedirà alla pianta di assorbire altri nutrienti essenziali come il potassio o il calcio.

  1. Zolfo

Lo zolfo è presente in diversi composti organici essenziali per lo sviluppo delle piante. La sua carenza fa sì che gli steli crescano meno, che le nervature e le foglie più recenti diventino giallastre e che i frutti siano di qualità inferiore.

Cosa sono i micronutrienti?

La pianta ha bisogno di basse proporzioni di micronutrienti. Tuttavia, per svilupparsi in condizioni ottimali, queste concentrazioni devono essere presenti in quantità adeguate.

  1. Ferro

Il ferro è uno degli elementi essenziali per la formazione della clorofilla. Facilita anche lo spostamento di elettroni nel processo di fotosintesi e di assimilazione del fosforo. La carenza di ferro ha conseguenze simili alla carenza di magnesio: provoca clorosi sulle foglie più recenti.

  1. Rame

Presente in molti enzimi. La sua carenza causa clorosi e deformazioni sia nei nuovi germogli che nei frutti.

  1. Boro

Aiuta il polline a maturare prima e il tubo pollinico a germinare più velocemente. La sua carenza si traduce in uno sviluppo inferiore al normale della pianta e in deformazioni sia nei frutti che nei nuovi germogli.

  1. Manganese

È un altro componente chiave della clorofilla ed è anche presente in numerosi enzimi.

Presente nella formazione di numerosi enzimi. La sua carenza provoca una diminuzione degli internodi e malformazioni alle estremità della pianta.

  1. Molibdeno

Presente nella formazione di numerosi enzimi. Se insufficiente  provoca carenze simili a quelle dell'azoto.

Consigli utili sulla cura delle nostre piante

  • Ogni specie ha le sue esigenze: Alcune hanno bisogno di mantenere il substrato costantemente umido, mentre altre hanno solo bisogno di annaffiature sporadiche. Il fabbisogno d'acqua dipenderà dal tipo di pianta, ma anche dal periodo dell'anno, dalle condizioni ambientali e pure dalla posizione in cui si trova.
  • Il substrato deve essere di buona qualità, ben drenato e ricco di materiale organico di cui la pianta può nutrirsi.
  • I nutrienti sono essenziali per il buon sviluppo della pianta. Se necessario, questa fornitura può essere aggiunta sotto forma di concime, fertilizzante liquido, ecc.
  • Nel tuo vivaio di fiducia troverai tutti i tipi di substrati, fertilizzanti, prodotti organici, concimi e tutto ciò di cui hai bisogno affinché le tue piante preferite crescano belle e sane.

Contemplare come le piante crescono e si sviluppano nella nostra casa è un vero piacere. Per mantenerle radiose e belle tutto l'anno, tutto quello che devi fare è dar loro la cura e le coccole di cui hanno bisogno!
Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Ame Rodríguez

Dedicato alla creazione di un esercito di cactus, piante grasse, barboncini e gatti per aiutarmi a conquistare il mondo. In quel poco tempo libero che ho suono, scrivo e ballo.

Ricevi la tua pianta a domicilio 🕊

5€ di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..