Come occuparsi delle piante per interni in inverno: 6 tips essenziali

Innaffiatura meno frequente durante le stagioni fredde

Con l'abbassamento delle temperature, l'acqua impiega più tempo ad evaporare. Il terrendo, mantenendosi umido più a lungo, non richiede l'innaffiatura così spesso come in altri periodi dell'anno, ad esempio in estate o in primavera.

Assicurati che le tue piante ricevano la luce di cui hanno bisogno

In questo periodo dell'anno ci sono meno ore di luce solare, quindi ti consigliamo di rivedere la posizione delle tue piante e di collocarle in un luogo dove ricevano luce per un tempo più prolungato, intensa ma indiretta.

Dai un'occhiata anche alle esigenze di luce della tua pianta. Se si tratta di un Potho, Zamioculca, Felce o Giglio della Pace, non devi preoccuparti perché sono piante che possono sopravvivere all'ombra.

Altre piante invece, gradiscono la luce diretta o abbondante come per esempio il Bonsai, l'Ulivo o il Violino Foglia di Fico. Cerca di posizionarli dove possano godere di una buona luce.

Il periodo di ibernazione delle piante

Anche le tue piante vanno in vacanza, sfruttando le stagioni fredde per riposare dai processi di sviluppo delle foglie. Se noti che le tue piante per interni iniziano a perdere qualche foglia, non farti prendere dal panico, è normale.

Quando la temperatura tornerà a riscaldarsi, la tua pianta si sveglierà e ritornerà ad avere una crescita più attiva.

Evita di cambiarle il vaso

L'inverno non è un buon momento per travasare le tue piante, questi cambiamenti richiedono un ulteriore sforzo di adattamento da parte della tua pianta (che vuole solo stare tranquilla durante questi periodi di "ibernazione”).

Consigliamo, invece, di cambiare il substrato della tua pianta almeno una volta all'anno, ma il momento migliore per farlo è in primavera o in estate. Durante questi mesi è conveniente tagliare i rami o le radici più vecchi in modo che la tua pianta possa portare tutta l'energia ai germogli più giovani e più forti.

Tienile lontane dal freddo... e dai riscaldamenti

Non lasciare fuori le tue piante per interni... potrebbero morire congelate!

Alcune piante sono più sensibili di altre, ma a tutte piace stare ad una temperatura media compresa tra i 12-28 gradi. Mettere la tua pianta sopra o accanto ad un termosifone significa condannarla a morire bruciata.

Prenditi cura dei livelli d'umidità

Se noti che le punte delle tue foglie sono marroni, significa che sta soffrendo una mancanza d'umidità causata dall'uso del riscaldamento durante l'inverno. Per contrastare questa situazione, di tanto in tanto, è ideale che le piante vengano vaporizzate. Un'alternativa è quella di acquistare un umidificatore e posizionarlo vicino alle tue piante.

Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Ame Rodríguez

Dedicato alla creazione di un esercito di cactus, piante grasse, barboncini e gatti per aiutarmi a conquistare il mondo. In quel poco tempo libero che ho suono, scrivo e ballo.

10% di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..