Plantfluencer: Saray Santana

Incontra Saray Santana

In questa edizione di Plantfluencers Stories parliamo con Saray Santana, laureata in Belle Arti e grande appassionata di piante e natura.

Visualizza questo post su Instagram

Tanti giorni a casa, a piedi nudi. E oggi ho avuto l'imperiosa necessità di mettermi dei jeans e di indossare per la prima volta al chiuso le espadrillas della nuova collezione della mia amica @claudiayrazubarreda -modella Nora-. . Claudia è un'imprenditrice che si occupa delle sue consegne (una volta alla settimana). Godetevi quindi la sua collezione, potete scriverle direttamente e vedere i modelli attraverso il suo negozio @petrae.at 🦌🌿 . Mi sento così entusiasta per te e spero che il successo ti arrivi a piccoli passi con ogni progetto che realizzi. La vita è un viaggio, non una competizione. Mi manca averti intorno. --- Che tutto questo finisca presto e che noi imprenditori possiamo dare libero sfogo alla nostra illusione.

Un post condiviso da Saray Santana 🌿 (@srta.botanica) il

Parlaci un po' di te....

Mi chiamo Saray, sono nata in un piccolissimo villaggio di Gran Canaria, dove l'odore del salnitro si sente fin dalle porte delle case. E da qualche anno vivo a Madrid.

Ero accompagnata dal mio gatto di 10 anni, e ora siamo due gatti, un cane e 90 metri pieni di piante.

Ho studiato Belle Arti, ma la vita ha tanti colpi di scena quante sono le albe. E ho finito per dedicarmi alla botanica, combinandola con il mio lavoro con gli animali. Attraverso l'alimentazione e le attività assistite.

ci può parlare del suo account Instagram?

Cerco di proiettare abitudini sane attraverso il mio Instagram, sviluppando piccoli consigli, esperienze e conoscenze che ho acquisito, e molti altri che sto acquisendo attualmente, e trovo che sia una piattaforma incredibile per liberare la nostra creatività e condividere le nostre preoccupazioni con il mondo.

Visualizza questo post su Instagram

come spazzolate i capelli, come usate i prodotti che applicate, quanto spesso offrite nutrimento? 🌱🌿🥥 . Queste possono sembrare domande semplici, con risposte rapide e logiche. Ma spesso dimentichiamo che sotto i capelli c'è anche la pelle. E che è essenziale, per avere un aspetto lucido e sano fin dalla radice, che il cuoio capelluto sia nutrito; perché è lì che nasce e cresce. Quando i nostri capelli si seccano e mancano di lucentezza, la causa risiede nella loro idratazione, il che significa che anche la pelle ne ha bisogno. I capelli possono avere altri problemi, come una dieta inadeguata, problemi ormonali, stress,.... È ora di iniziare a prenderci cura della nostra pelle... Come? 🍃 Cercate di scegliere prodotti di origine naturale che, pur essendo stati lavorati, mantengono una maggiore percentuale della struttura molecolare della pianta o del minerale di origine. 🍃 Utilizzate oli naturali, come l'olio di rosmarino, di cocco, di mandorle o di argan. 🍃 Spazzolare partendo dalle estremità, una volta, poi le medie lunghezze e finire con le radici. Se la spazzola/pettine si ferma, ricominciare dal fondo. 🍃 Offrire nutrimento attraverso le maschere, almeno una volta alla settimana per i capelli secchi e misti. E ogni due settimane per i capelli grassi. --- Questa settimana avrete a disposizione sul blog quali oli naturali e quali shampoo, creme sostenibili vi consiglio. Tra gli altri accessori per prendersi cura di un benessere così importante come quello dei capelli. ___

Un post condiviso da Saray Santana 🌿 (@srta.botanica) il

come si è avvicinato al mondo delle piante?

Mia nonna aveva una serra dove la domenica diventava una calce e un'altra sabbia, ci metteva al sole con il cappello di paglia e raccoglieva i pomodori. E quando finivamo, ore dopo, mi ricompensava andando nel suo giardino. Ed è qui che è nata la mia passione per le piante.

Mi ha insegnato che non sono lì per abbellire, ma che hanno benefici nascosti e che sono lì per un motivo. Questo mi ha portato a diventare fitoterapeuta e a utilizzarli per la salute e il benessere della mia famiglia e degli animali.

come ottenere una Monstera rigogliosa?

Il benessere di una Monstera si basa principalmente sulla luce. Se gli vietassimo il beneficio della luce, non sarebbe possibile la fotosintesi e quindi la trasformazione di un substrato inorganico in materia organica ricca di energia. Per ottenere quel colore vivido e la particolare crescita delle sue foglie.

Visualizza questo post su Instagram

Ho esitato a rivederti e mi sono scontrato con il destino. Ma hai bussato alla porta e quando ho aperto ti ho abbracciato, ti ho baciato, come se non fosse passato tempo, come se non fosse successo nulla. Non riuscivo a capire quale lato del letto ti piacesse per la colazione. Né quella canzone che ti fa ballare. Non riuscivo a capire cosa ti spingesse a voler sapere di più su di me, né quel desiderio di vedermi, di prenderti cura di me. Perché, perché, perché? Pensavo solo di non voler infrangere il nostro accordo di non andare oltre le ossa e la pelle. E che, nel momento in cui l'avessi sfiorata, ti avrei detto: "Vattene". Ma sei rimasto. Sei rimasto senza propormi, senza parlarne, senza farti raccontare le mie ferite, non avevi bisogno dei miei racconti. Confesso che avevo paura, molta paura. Quella mia maledetta mania di rompere tutto, di rovinare le cose belle che arrivano. Credere che sarebbe stato meglio. Hai portato l'illusione sul mio viso, rendendomi nervoso. Sapevi che non ero stato bene, ma mi hai toccato lentamente. Scacciare le mie paure. Oggi non so ancora se ti piace il lato del letto in cui ti svegli, se il mio french toast è il tuo preferito, ma so come farti ballare. So come guardarti per farti sorridere, so cosa fare per farti venire voglia di vivermi. Oggi è passato un anno da quel momento in cui hai bussato di nuovo alla porta. Che mi hai parlato mentre la nostra cena veniva preparata lentamente. Un anno da quando ti ho portato nella nostra vita. Oggi niente batte il mio sorriso, con te. ---

Un post condiviso da Saray Santana 🌿 (@srta.botanica) il

Molti di noi tendono a collocare questo tipo di pianta esotica in luoghi estetici della casa, dove non riceve quasi mai luce, e ciò che otterremo sono foglie scure, che fanno raggrinzire i bordi e causano macchie, perché il substrato non riesce ad asciugarsi completamente.

Costola di Adamo
49,00 € 39,20 €
Si adatta a qualsiasi ambiente
Acquista

Ok, dovete scegliere tra una sola pianta al mondo. quale scegliete?

La mia pianta preferita è il Poto. È la pianta con cui sono cresciuta, la prima che ho ereditato da mia nonna e che mi ha insegnato a curare. È in grado di abbellire qualsiasi angolo, non importa quanto sia marcio, è meraviglioso.

Visualizza questo post su Instagram

L'unica cosa che ti rende diverso da me: il tempo. Il tempo che si dedica a diventare una persona migliore, a respirare. Ciò che vi rende diversi da me è il tempo che sta alla base del vostro orologio biologico, il tempo che dedicate a ciò che mangiate, a ridere, a incontrare persone che valgono davvero. Il tempo che dedicate a ciò che conta, alla vostra famiglia, all'apprendimento di questa vita, il tempo che dedicate al vostro corpo, alla cura della vostra anima, alla lettura, all'osservazione. Il tempo che trascorrete ascoltando il vostro cuore. Ma per ascoltarlo davvero. Il tempo che dedicate a voi stessi e non agli altri. Il tempo in cui rendete questo mondo un posto migliore. Se ci fosse un contatore per il tempo che passiamo a criticare gli altri, saremmo condannati a un orologio pieno di rimpianti. Immaginate se tutto il tempo che passate a criticare gli altri lo spendeste per voi stessi. DI ESSERE UNA PERSONA MIGLIORE. Per fare meglio ogni giorno, per alzarsi con uno scopo nuovo e migliore. Sul piantare un cazzo di albero o leggere un libro. Per cercare di correre un miglio più veloce o almeno di goderselo di più. Nell'essere grati e meritevoli delle piccole cose della vita che, senza rendersene conto, svaniscono a ogni battito di cuore e a ogni respiro. O in una fatidica telefonata che annuncia che non ci abbraccerà mai più. Perché non so se ve ne siete resi conto, ma il tempo è l'unica cosa che non torna mai indietro. Odiare, criticare, ammala la nostra mente e inaridisce la nostra anima. Speriamo di poterci rieducare da questa freddezza, come se non ci fosse un'anima, per poter bucare la pelle degli altri e sentirci meno liberi prima di giudicare. Forse gli eventi che ci stanno arrivando in questi giorni -ogni giorno-, ci renderanno un po' più umani... forse 🌱 ---

Un post condiviso da Saray Santana 🌿 (@srta.botanica) il

E quando la sua crescita raggiunge l'effetto creeper, mi impressiona ancora di più. Ha la capacità di rilasciare tossine dall'atmosfera. È possibile percepire il suo potente potere purificante. Anche se la mia casa non ne è invasa a causa della sua tossicità per gli animali. Vi consiglio di tenerlo ad alta quota, fuori portata.

Costola di Adamo
49,00 € 39,20 €
Si adatta a qualsiasi ambiente
Acquista
Pothos
27,00 €
Resistente e per principianti
Acquista

qual è la vostra routine settimanale per la cura delle piante?

Non ho sempre la stessa routine. Perché ci sono settimane che dedico ad alcune, che comportano cure molto diverse da altre.

Ma sono molto severa con le loro cure. È la base per far fluire la loro salute, e quindi anche la nostra. Sono lì per migliorare l'ossigeno, la calma, trasmettono sicurezza, il loro aspetto è sano.

la prima cosa che faccio è analizzare le foglie, il loro colore e la loro consistenza. Poi rilevo se hanno bisogno di acqua o meno. Per quanto riguarda il substrato, lo palpo sempre con le dita e controllo se drena verso il terreno, poiché tendiamo a versare l'acqua senza prima analizzarla, causando un eccesso d'acqua non necessario.

Non lascio mai le foglie delle piante a foglia larga con l'acqua sopra. Causeremmo un'alterazione dell'epidermide delle foglie, impedendo alla clorofilla di fare effetto al sole, e di conseguenza otterremmo macchie, persino ustioni.

Costola di Adamo
49,00 € 39,20 €
Si adatta a qualsiasi ambiente
Acquista

Infine, se vedo che le foglie iniziano ad avere un colore insolito (giallo) o si arricciano insieme. Rilevo una mancanza di potassio e allora preparo un fertilizzante fatto in casa a base di bucce di banana e una volta al mese aggiungo questo fertilizzante organico.

P.S. Seguite Saray nel suo universo vegetale e imparate da una grande mano verde sul suo Instagram
Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Marina Delgado

Mi assicuro che tutti gli amanti delle piante siano informati. Non so esattamente cosa sia, ma c'è una pace magica che circonda il mondo delle piante che amo!

5€ di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..