Storie di Plantfuencer: Gaia Perico

Per iniziare, una domanda facile. Ci racconti un po’ di te e come è iniziata la passione per le piante?

Sono Gaia, ho 25 anni e da quando ho memoria sono sempre stata molto legata e sensibile per tutto ciò che riguarda la natura. Iniziando con gli animali fino, appunto, alle piante. Ricordo che quando avevo circa 10 anni iniziai ad appassionarmi in maniera più seria vedendo i miei nonni occuparsi delle loro piante e dei loro fiori. Sia i miei nonni paterni che quelli materni avevano una connessione speciale con la natura, avevano tutti degli incredibili pollici verdi! Mia nonna materna sembrava quasi avesse una sorta di magia: qualsiasi pianta toccasse cresceva forte e rigogliosa.

Si può dire che la mia passione per le piante è sempre esistita, si è solo accentuata quando sono andata a convivere e ho avuto modo di sperimentare e imparare. 
Cosa ti ha spinto a creare un account Instagram dedicato al mondo botanico?

Ho Instagram da tanti anni, inizialmente era un profilo dedicato alla fotografia (paesaggi), poi a me stessa, poi ai miei cani e infine un po’ a tutte queste cose messe insieme! Ho unito quasi tutti i miei interessi creando così un mix di argomenti che credo piacciano molto. 

Hai moltissime piante, come ti organizzi per curarle tutte al meglio? Hai consigli da condividere con noi?

In realtà credo che il pollicione verde di mia nonna mi sia stato in qualche modo tramandato, non sono una fanatica di chissà che cure! Semplicemente osservo le piante, faccio ascoltare loro la musica, la mia voce e le accarezzo. Sono un’ottima osservatrice quindi noto subito se una pianta inizia a manifestare comportamenti diversi dal solito e, se è realmente così, intervengo ma senza andare in panico.

Se potessi scegliere una sola pianta, quale sarebbe?

Se potessi scegliere una sola pianta fra quelle che attualmente ho, penso che sceglierei il Philodendron Verrucosum, è una pianta che regala molte soddisfazioni e in cambio vuole solo tanta umidità! Tuttavia, anche l'Anthurium Clarinervium potrebbe essere una buona scelta, sono in crisi ora! 😂

Che pianta consiglieresti ai principianti che desiderano avventurarsi nel mondo botanico?

Credo che ci siano tante piante adatte ai principianti, io ho  iniziato con uno Spatafillo (Giglio della Pace) e un Golden Pothos! Loro sono due piante davvero semplici da curare ed entrambe sanno comunicare molto bene quando hanno bisogno di acqua o di più luce. Lo Spatafillo abbassa tutte le foglie quando è assetato e il Golden Pothos perde le sue variegature quando riceve troppa poca luce, quindi danno diversi segnali sotto ogni aspetto.

L’importante è sempre questo, osservare la pianta, perché loro comunicano con noi, ci mandano segnali e adorano interagire, sono esseri viventi magnifici! 

Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Ivana

Dedicato alla creazione di un esercito di cactus, piante grasse, barboncini e gatti per aiutarmi a conquistare il mondo. In quel poco tempo libero che ho suono, scrivo e ballo.

10% di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..

0 prodotto Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto.