Quali piante richiedono poca cura?

C'è chi ama le piante e preso dall'entusiasmo e dalla loro bellezza ne acquista alcune per poi, un giorno, trovarle morte. Per molti è complicato trovare il tempo e lo spazio mentale da dedicare alle piante. Se sei una di queste persone molto occupate (o con la tendenza a distrarsi) non devi rassegnarti ad avere piante di plastica. Puoi optare per una di queste piante che richiedono poche cure.

Piante che hanno bisogno di poche cure

1. Tillandsie 

Conosciute anche come Figlie del Vento, hanno tutte le caratteristiche per diventare le preferite di chi non ha il tempo di prendersene cura. Non è necessario alcun substrato, quindi è possibile utilizzarle come elemento decorativo in diverse disposizioni. Devi solo vaporizzarle una o due volte alla settimana e lasciarle in un luogo luminoso, ma senza luce diretta del sole. 

2. Aloe vera

L'Aloe Vera ha mille pregi. Non solo è riconosciuta per i suoi poteri curativi e cicatrizzanti, ma è anche facilissima da curare. Lasciala in un luogo illuminato ma al riparo dal sole diretto e innaffiala ogni due o tre settimane. Questo è tutto ciò di cui ha bisogno per essere felice. 

3. Sansevieria

Mi piace pensare che noi non ci prendiamo cura della Sansevieria, ma che lei si prenda cura di se stessa e di noi, con le sue proprietà purificatrici. È impossibile trovare una pianta più resistente, forte e versatile. Si adatta a qualsiasi condizione di luce e richiede poca acqua. 

4. Albero di Giada

L'Albero di Giada è capace di attrarre prosperità, buone vibrazioni e armonizzare le energie dello spazio in cui si trova. Che sia vero o no, la verità è che si tratta di una bella pianta che richiede pochissima innaffiatura e luce indiretta. È una delle piante più longeve che si può tenere in casa e facile da riprodurre. Produce anche dei bellissimi fiori bianchi in estate.

5. Bambù

Il bambù è uno dei preferiti degli arredatori d'interni, perché offre questo fascino minimalista ed orientale che piace molto. Ci sono diverse specie, ma persino il bambù della fortuna, che di solito viene conservato in un vaso con acqua e ciottoli decorativi, è un eccellente portafortuna e propiziatore di longevità, e non richiede altre cure che metterci l'acqua quando evapora. 

6. Dracene

A casa ho Dracene vecchie di decenni. Anche per il fatto di trovarsi all'aperto, sono una di quelle piante a cui non faccio quasi mai attenzione, perché non ne hanno bisogno e sono alte e rigogliose. Di bell'aspetto, con quelle foglie allungate, si adattano molto bene alle diverse condizioni ambientali. Inoltre, richiedono poca innaffiatura. 

7. Pothos 

I Pothos si adattano facilmente. Possono resistere a quasi tutti i tipi di illuminazione ed è sufficiente innaffiarli ogni 10 giorni circa. Puoi usarli come elemento decorativo perché hanno la tendenza a crescere a cascata ma li puoi anche direzionare affinché si arrampichino su qualche superficie. Si riproducono facilmente e possono vivere anche direttamente in acqua. Sono piante perfette per principianti e persone indaffarate. 

8. Gemma di Zanzibar

Le Zamioculcas sono fantastiche. Basta lasciarle in un luogo con una luce soffusa indiretta, annaffiare ogni 2 settimane e piantarle in un vaso medio. Ti sorprenderà con foglie nuove, lucide e frondose. Questa è un'altra di quelle piante che quasi si cura da sola.

Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Ame Rodríguez

Dedicato alla creazione di un esercito di cactus, piante grasse, barboncini e gatti per aiutarmi a conquistare il mondo. In quel poco tempo libero che ho suono, scrivo e ballo.

Ricevi la tua pianta a domicilio 🕊

10% di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..