Di cosa ha bisogno la tua pianta per vivere: come si alimentano e vivono le piante

Le piante sono esseri viventi e questo è uno degli aspetti che le rendono così affascinanti da curare e collezionare. Attraverso la nostra esperienza personale è facile intuire di cosa ha bisogno un altro essere vivente per sopravvivere: cibo, ossigeno, acqua e riposo. Per questo motivo è più o meno facile sapere come prendersi cura di un animale. Ma con le piante è un'altra cosa, perché anche se è vero che sono vive e hanno bisogno di cure, queste sono molto diverse dalle nostre. Ecco perché conoscere i loro processi e le loro esigenze è il segreto numero uno per garantire che le tue compagne verdi crescano sane, radiose e forti. 

Come si nutrono le piante?

Gli esseri umani hanno bisogno di ingerire sostanze organiche per ottenere i nutrienti di cui abbiamo bisogno, ma le piante sono esseri autotrofi. In altre parole, esse stesse producono il loro cibo da sostanze inorganiche. Indipendenti e autosufficienti, le piante richiedono composti inorganici come fosforo, calcio, azoto, magnesio e altri sali minerali. Questi nutrienti si ottengono dall'acqua e dalla terra. Una pianta ha bisogno di 4 cose fondamentali per vivere: acqua, terra o substrato, aria e sole. Da queste cose è in grado di generare tutto ciò di cui ha bisogno. 

Il processo di alimentazione della pianta è composto da 3 fasi: prendere i nutrienti dal suo substrato e dall'aria, convertire questi nutrienti in cibo e trasportare il cibo in tutta la pianta. Attraverso questo processo ottiene il cibo necessario per continuare a crescere e svolgere le sue funzioni vitali. Un'altra grande differenza tra la dieta delle piante e quella degli esseri umani: noi aumentiamo di peso, mentre nelle piante la parte del cibo che non viene utilizzata/consumata immediatamente viene immagazzinata in foglie, radici, semi e frutti. 

Il processo di alimentazione delle piante passo dopo passo

Il processo inizia quando annaffi la pianta. L'acqua scioglie i composti inorganici presenti nel substrato, rendendolo più accessibile alla pianta. I peli assorbenti delle radici della pianta assorbono i nutrienti e i sali minerali, mescolandoli e creando la linfa grezza. La linfa grezza sale attraverso i vasi legnosi, tubi molto sottili che attraversano la pianta come se fossero vene e arterie.

Le foglie della pianta hanno piccoli pori chiamati stomi. L'anidride carbonica entra attraverso gli stomi e si mescola con la linfa grezza e inizia il processo di fotosintesi, che è il modo in cui vengono creati la linfa trasformata e l'ossigeno. 

La fotosintesi richiede la luce solare, che viene catturata dalla clorofilla, una sostanza presente nelle foglie delle piante che conferisce loro il caratteristico colore verde, così come la concentrazione di melanina conferisce il colore alla pelle umana. Come sottoprodotto del processo di fotosintesi, la pianta rilascia ossigeno, che è ciò che gli esseri umani usano per respirare. È per questo motivo che i boschi e le foreste sono spesso chiamati "polmoni delle piante", poiché sono responsabili della creazione dell'ossigeno che respiriamo. 

Una volta creata la linfa prodotta per fotosintesi nelle foglie, si distribuisce in tutta la pianta attraverso i vasi liberiani, alimentando tutte le sezioni della pianta, compresi i fusti legnosi.

E il concime?

Il concime contiene alcuni dei nutrienti necessari per la crescita della pianta. Sebbene il substrato della pianta possa contenere questi composti necessari, la concentrazione può variare. Mettendo il concime nella terra o nell'acqua si garantisce un apporto completo di queste sostanze che, essendo sempre a disposizione della pianta, contribuiranno alla sua crescita. 

Il concime non è sempre essenziale, ma può aiutare le tue piante a crescere più forti e più velocemente. Pensa al concime come a un integratore vitaminico per stimolare la crescita delle piante. Prima di mettere qualsiasi tipo di concime, si consiglia di chiedere, poiché le esigenze di ogni specie di pianta sono molto diverse. Un concime per succulente non è lo stesso di uno appositamente formulato per una palma Areca. L'uso di un concime non adatto può sconvolgere l'equilibrio del substrato e uccidere la tua pianta, quindi devi stare attento. 

Non tutte le piante necessitano di terra, poiché ciò che usano per nutrirsi è la miscela di sali minerali e acqua. La terra è solo un mezzo di sostentamento. Questa conoscenza ha reso possibile la creazione di coltivazioni idroponiche e ha aiutato a comprendere la morfologia delle piante che possono sopravvivere nell'acqua.

Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Ame Rodríguez

Dedicato alla creazione di un esercito di cactus, piante grasse, barboncini e gatti per aiutarmi a conquistare il mondo. In quel poco tempo libero che ho suono, scrivo e ballo.

Ricevi la tua pianta a domicilio 🕊

5€ di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..