La farmacia in giardino: piante medicinali e a cosa servono

Le piante medicinali funzionano?

Le piante medicinali presentano composti attivi che vengono usati per trattare sintomi e malattie, ma nel caso della coltivazione di queste piante, l'ambito è più ampio. L'uso di piante medicinali per trattare malattie minori è un modo olistico di avvicinarsi alla salute.

Prendere un infuso di menta, zenzero e maggiorana per calmare un mal di stomaco funziona non solo perché queste piante hanno proprietà specifiche per curare questi sintomi, ma perché è un'esperienza completa che avvolge i sensi. Dalla selezione delle erbe, dal taglio, dalla preparazione dell'infuso, alla preparazione precedente, che include l'apprendimento delle proprietà delle piante e come coltivarle, tutto è un'esperienza che guarisce il corpo e l'anima.

Molti sintomi e fastidi minori compaiono a causa dello stress. Emicranie, sintomi fisici di ansia, dolori muscolari, problemi digestivi, problemi del sonno, tra gli altri, sono comuni nel nostro ambiente frenetico e caotico. Coltivare piante da appartamento aromatiche e medicinali può anche essere un modo per rilassarsi, meditare e divertirsi, ottenendo anche ingredienti per realizzare rimedi naturali con le piante.

Si consiglia di documentarsi in merito alle proprietà delle piante, alle controindicazioni e alle precauzioni specifiche. Il suo essere un ingrediente naturale non significa che è completamente innocuo, quindi è meglio essere avvisati. In ogni caso, abbiamo preparato un'utile guida alle piante medicinali e a cosa servono, oltre a consigli per la loro coltivazione e le precauzioni. Queste sono piante facili da curare e molto sicure, perfette per iniziare.

Piante medicinali per principianti

Aloe Vera

Le nonne curano tutto con l'aloe vera, dalle ustioni ai cuori spezzati. Questa pianta è miracolosa perché presenta proprietà emollienti, cicatrizzanti, antinfiammatorie, antibatteriche, lassative e protettive.

Puoi usarla per: ustioni, abrasioni, ferite, vesciche, punture di insetti, acne, rosacea, per capelli secchi, come lassativo e per proteggere lo stomaco.

Come si usa: si utilizza il gel che si estrae dalle foglie fresche, appena tagliate. Rimuovi la pelle verde e togli la linfa. Il cristallo più solido e incolore può essere frantumato.

Cura: essendo una delle varietà di piante succulente, è molto facile da curare. Si adatta a quasi tutte le condizioni ambientali, anche se non ama il freddo. Tienila in semi ombra, mai in pieno sole. È una delle piante che necessita di poca irrigazione.

Precauzioni: è un lassativo, quindi non deve essere usato durante la gravidanza o l'allattamento. Non abusare del suo consumo, perché l'eccesso può causare diarrea e dolori addominali. Se hai un'infezione da stafilococco, evita di usarlo perché rende più facile la riproduzione di questo batterio.

Rosmarino

Il rosmarino è un ingrediente popolare nella cucina mediterranea, ma è anche una pianta dalle molteplici proprietà. È un antiossidante, carminativo, stimolante, battericida, antinfiammatorio ed è persino una pianta che respinge le zanzare.

Puoi usarlo per: trattare i gas, combattere l'anemia (ha molto ferro) e nei trattamenti di ringiovanimento. Il rosmarino è usato per migliorare la prontezza mentale e la concentrazione. Puoi usarlo contro crampi e dolori muscolari e anche per stimolare la crescita e la salute dei capelli.

Come si usa: con le foglie fresche si possono fare degli infusi. Se lo metti in olio minerale, di oliva o di mandorle e lo fai riposare, creerai un olio per uso esterno. Puoi anche fare un bagno in ammollo per i piedi gonfi o nella vasca da bagno per rilassare tutto il corpo.

Cura: il rosmarino è una di quelle piante che ama il tanto sole, è anche una di quelle che hanno bisogno di molta acqua, ma il suo substrato deve essere di facile drenaggio. Cresce e si propaga facilmente, quindi è meglio conservarlo in un vaso grande.

Precauzioni: in eccesso può provocare ansia e insonnia, in quanto stimolante. Non prenderlo se stai assumendo anticoagulanti come aspirina, diuretici o litio, poiché potrebbe avere un'interazione.

Erba Limone

L'erba limone è una pianta molto facile da curare che a prima vista sembra un'erba comune, ma ha un aroma delizioso e inconfondibile. Questa è una pianta che non può mancare nella tua farmacia naturale grazie alle sue molteplici proprietà. È carminativa (riduce il gas), antibatterica, antimicotica, espettorante ed è un sedativo nervoso.

Puoi usarla per: mal di testa, stress, ansia, indigestione, insonnia, tosse, raffreddore e influenza.

Come si usa: le sue foglie fresche o essiccate possono essere utilizzate per fare infusi. Può anche essere lavorata per produrre oli essenziali.

Cure: queste piante resistono al sole diretto e prediligono terreni facilmente drenanti. Cresce e si riproduce molto velocemente, un bulbo in acqua può sviluppare radici in un paio di settimane ed è pronto per essere piantato.

Precauzioni: ci sono persone che possono essere allergiche e con il semplice contatto con la pianta possono sviluppare una dermatite da contatto. Prova l'olio essenziale in una piccola area o tocca la pianta per vedere se hai una reazione.

Menta

Oltre ad avere un ottimo sapore e profumo, questa pianta è fantastica per curare tutti i disturbi legati all'apparato digerente, grazie alle sue proprietà antispasmodiche, antiemetiche e analgesiche. Non a caso viene usata come infuso subito dopo pasti abbondanti in alcuni paesi mediorientali.

Puoi usarla per: prevenire e curare mal di stomaco, crampi addominali, gas, nausea, indigestione, nausea da vertigini, gravidanza e altro. Aiuta anche con mal di testa, alitosi e ansia.

Come si usa: in infuso, tinture e oli essenziali, realizzati con le sue foglie fresche o essiccate.

Cura: è una pianta bassa, che si diffonde, quindi è meglio tenerla in vasi larghi e non troppo profondi. Si diffonde facilmente, al punto da essere invasiva. Preferisce la luce diretta o la semi ombra. Dovrebbe essere annaffiata con moderazione. Puoi propagarla con talee, che verranno lasciate in acqua fino a quando non svilupperanno le radici.

Precauzioni: se i problemi digestivi sono causati dalla malattia da reflusso gastroesofageo, potrebbe peggiorare i sintomi.

Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Ame Rodríguez

Dedicato alla creazione di un esercito di cactus, piante grasse, barboncini e gatti per aiutarmi a conquistare il mondo. In quel poco tempo libero che ho suono, scrivo e ballo.

Ricevi la tua pianta a domicilio 🕊

5€ di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..