Tipi di piante che si riproducono per talea

Riproduzione delle piante per talea

Chiamiamo talee un pezzo di fusto, foglie o radice della pianta che viene messo a radicare per ottenere un nuovo esemplare. Anche se le piante si moltiplicano sessualmente attraverso i loro semi, è possibile riprodurre alcune varietà attraverso questo sistema, cioè tagliando una parte della pianta per ottenere un nuovo esemplare con caratteristiche identiche. 

Il trapianto per talea è un sistema di riproduzione molto comune poiché oltre ad essere molto semplice, è efficace in quasi tutti i tipi di varietà. Il pezzo separato dalla pianta, trapiantato in un nuovo vaso, produrrà nuove radici che daranno origine a una nuova pianta. Ogni tipo di pianta richiede un particolare tipo di taleaggio:

Piante da interno

La riproduzione delle piante d'appartamento attraverso le talee è una pratica abbastanza comune. Tutto ciò di cui hai bisogno è uno strumento da taglio adatto, del compost fresco e dell'acqua per l'annaffiatura. Le talee devono essere mantenute a un livello adeguato di umidità. 

La nuova pianta può essere messa nel terreno o in un contenitore con acqua. Entrambi i metodi sono corretti e per verificare la loro efficacia, dobbiamo solo aspettare e vedere quale "funziona" meglio. 

  • Germogli

Alcune specie di piante da interno producono nuovi germogli visibili, che possiamo usare per ottenere una nuova pianta. Per piantarlo in un nuovo vaso, il germoglio deve essere tagliato cercando di ottenere più radici possibili. Alcune varietà che si riproducono con questo sistema sono l'aloe vera, alcuni tipi di bromelie o i garofani d'aria.  

  • Figlioletti

Altre varietà, per esempio i nastrini, producono alle estremità dei loro steli fioriti, mini piante, simili alla pianta madre. Basta tagliarli, rinvasarli in un vaso con un substrato adatto e in poco tempo la piantina avrà messo radici.

  • Talee di stelo

Ottenere nuove piante da una talea di stelo è molto facile. Basta tagliare un pezzo di tronco lungo circa 10-15 centimetri e metterlo in un nuovo vaso con terra inumidita. Se lo stelo da trapiantare è una succulenta o un cactus, è consigliabile lasciarlo all'aria per due o tre ore prima di metterlo nel terreno.

  • Talee di foglie

Altre piante, come l'aloe vera, possono essere replicate da una delle loro foglie. Basta separare una foglia, sminuzzarla e piantare i frammenti in un substrato leggermente inumidito. 2/3 della foglia devono rimanere fuori dal vaso perché possa continuare a svolgere la fotosintesi. Il vaso con i pezzi di foglie deve essere tenuto in un luogo soleggiato, assicurandosi che il terreno del vaso mantenga il suo livello di umidità. La maggior parte delle succulente può essere moltiplicata in questo modo.

Arbusti e alberi 

Una moltitudine di alberi e arbusti può essere replicata da talee della pianta originale. Per i sempreverdi, è meglio prendere le talee dalle punte o dai rami più recenti.

Gli alberi possono essere riprodotti da talee di tre tipi: Talee legnose, Alberi decidui o Sempreverdi.

  • Le talee legnose sono usate principalmente per gli alberi decidui, ma anche per molte varietà sempreverdi. I piccoli rametti legnosi vengono tagliati principalmente durante i mesi freddi, quando gli alberi decidui non hanno foglie. I rami per le talee dovrebbero avere almeno un anno. Nel caso di olivi o fichi, è preferibile che abbiano almeno due anni o più. La lunghezza dei rami dipenderà dal tipo di albero, anche se in generale, la loro dimensione solitamente oscilla tra i 20 e i 40 centimetri. Seziona i rami dalla parte inferiore, sotto qualche germoglio o parte nodosa. All'altra estremità, fai il taglio a 1 o 2 centimetri di distanza da un'altra zona nodosa.
  • Alberi sempreverdi. Per ottenere talee da alberi a foglia caduca è necessario eliminare le foglie dalla parte più bassa, lasciando solo alcune foglie all'estremità. Successivamente potrai piantare queste talee: all'aperto, a terra, all'aria aperta o all'interno (in contenitori, perché in questo modo radicano meglio che direttamente nel terreno)

All'aperto

Nelle zone con climi di tipo mediterraneo, con temperature calde o temperate, le talee possono essere piantate direttamente all'aperto. Per facilitare la presa, il terreno deve essere ben lavorato per arearlo e ammorbidirlo. Poi aggiungi uno strato di humus.

Nelle zone con climi freddi, è consigliabile conservare le talee nel frigorifero in un involucro di plastica per piantarle in primavera.

Al conservare le talee, assicurarsi di segnare la parte della base, cioè la parte che sarà interrata. Si può fare un piccolo taglio, avvolgere una corda intorno, ecc. Una buona soluzione è quella di bagnare la base nella cera, che servirà anche a sigillarla e a mantenere l'umidità con cui favorire la successiva radicazione.

Per favorire la produzione di radici, si consiglia di spruzzare la base della talea con un preparato di ormone radicante, che si vende nei negozi specializzati. 

All'interno

Riprodurre per talea all'interno è il modo più comune per farlo. A questo scopo, si usano vasi, piatti o contenitori simili per mettere le talee al coperto.

Si usa un substrato a base di torba e sabbia, a cui si aggiungono ormoni radicanti. 

Dopo l'autunno seguente, queste talee radicate vengono piantate in vasi individuali e rimangono lì fino a quando non vengono piantate di nuovo nella loro posizione finale.

  • Talee semi legnose. Ampiamente usate principalmente su arbusti, ma adatte anche agli alberi. Il momento migliore per questo tipo di talee è durante i mesi più caldi, dall'inizio della primavera all'inizio dell'autunno. Tagliare dei piccoli frammenti lunghi circa 15 cm, contenenti alcuni nodi.
    Il taglio inferiore dovrebbe essere appena sotto una zona nodosa. Togliere le foglie più basse e lasciarne solo alcune in punta. Spruzzare la base della talea con ormoni radicanti per stimolare la radicazione. Mettere una preparazione di humus o torba e un 50% di sabbia in vasi, vassoi o altri contenitori simili. Interrare la parte inferiore delle talee nel substrato e premerle bene. Posizionare il contenitore con la talea in un luogo lontano dalla luce diretta del sole e dalle correnti d'aria, cercando di mantenere il substrato costantemente umido. Coprire il contenitore con un sacchetto di plastica, vasetti di vetro, ecc, per fare una sorta di mini serre. Ventilare di tanto in tanto per evitare l'eccesso di condensa. La temperatura ambiente dovrebbe essere intorno ai 20º. In circa 15 giorni, le talee avranno prodotto radici e la tua nuova pianta sarà pronta per il posizionamento finale.
  • Talee di radice. Si prendono durante i mesi autunnali e primaverili. Basta tagliare alcuni pezzi di radice del diametro di una matita e lunghi 5 cm, e conficcarli verticalmente nel terreno. Questo tipo di taglio è adatto a molti tipi di alberi, tra cui olivi, fichi, pioppi e meli.
  • Piante con steli molli o acquosi. Le piante con tronchi morbidi sono forse le più facili da riprodurre per talea. Basta tagliare una parte della pianta, togliere le foglie dalla parte inferiore e mettere il gambo in acqua. Cambiare l'acqua ogni giorno per evitare che lo stelo marcisca. Dopo qualche giorno, la talea avrà radicato. Una volta ottenute le radici, basta mettere la nuova pianta in un vaso adatto, con terra e sabbia, finché non prende piede. Ogni tipo di pianta impiega un tempo diverso per mettere radici.
La riproduzione per talea è un modo eccellente per moltiplicare le tue piante. Ricorda che non sempre il successo è garantito al 100%, ma con un po' di pratica e un po' di pazienza, sarai in grado di goderti le tue specie preferite senza limiti.
Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Ame Rodríguez

Dedicato alla creazione di un esercito di cactus, piante grasse, barboncini e gatti per aiutarmi a conquistare il mondo. In quel poco tempo libero che ho suono, scrivo e ballo.

Ricevi la tua pianta a domicilio 🕊

5€ di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..