Come innaffiare le piante in vacanza

Se siete tra coloro che faticano a mantenere in vita le vostre piante, se sentite che queste creature viventi fanno quasi parte della vostra famiglia e sono come dei figli, o se semplicemente vi dispiacerebbe vedere le vostre preziose piante morire di sete dopo aver fatto una meritata pausa, allora dovete continuare a leggere, perché vi daremo alcuni ottimi consigli su come innaffiare le piante in vacanza.

4 modi per innaffiare le piante in vacanza

Alcuni hanno la fortuna di avere un vicino, un amico, un coinquilino o un familiare responsabile che si occupa di un programma di irrigazione rigoroso per ogni tipo di pianta, ma non tutti sono così fortunati. Ecco perché vi proponiamo alcuni metodi semplici, economici e casalinghi che garantiranno alle vostre piante l'idratazione adeguata alla loro specie.

Fertilizzante Aquaplant
5,00 €
applicatelo e dimenticatelo!
Acquista
Spediamo piante in qualsiasi zona, puoi vedere tutte le opzioni qui

Bottiglia di vetro

Sappiamo che non avete bisogno di una scusa per bere del buon vino, ma le bottiglie di vetro possono essere riciclate per innaffiare le vostre piante mentre siete in giro. Con questo metodo si possono garantire circa 5 o 6 giorni di irrigazione per un vaso medio o piccolo. Se è molto grande, si possono usare un paio di bottiglie.

Tutto ciò che serve è una bottiglia con un coperchio di metallo, chiodi e un martello. Iniziare a rimuovere il rivestimento in plastica all'interno del coperchio metallico. Con il chiodo e il martello praticare circa 4 o 5 fori nel coperchio. Per evitare che si pieghi, posizionarlo su una superficie solida e praticare i fori dall'interno.

Riempire la bottiglia d'acqua fino all'orlo e posizionare il coperchio forato sulla bottiglia. Scavate una piccola buca nel substrato del vostro vaso e posizionate la bottiglia a testa in giù, interrando l'estremità con il coperchio. L'acqua sarà a contatto con il substrato e la pianta potrà rimuoverla quando ne avrà bisogno.

Costola di Adamo
49,00 € 44,10 €
Si adatta a qualsiasi ambiente
Acquista
Spediamo piante in qualsiasi zona, puoi vedere tutte le opzioni qui

Bagno ad immersione

Questo metodo è perfetto per le piante che richiedono alti livelli di umidità e non hanno bisogno di molto sole. Può sostenere la vostra pianta tropicale per una settimana o più, a seconda della quantità d'acqua di cui ha bisogno.

Non è consigliato per le piante grasse o i cactus, poiché il contatto costante con l'umidità può causare il marciume delle radici.

a tal fine, è necessario riempire una vasca da bagno, una lavastoviglie o un grande contenitore (in cui possa entrare l'intera pentola) con circa 3 cm d'acqua. È possibile posizionare un asciugamano sul fondo in modo che le pentole non graffino il fondo della superficie. Poi mettete le piante nell'acqua e lasciatele lì. Riceveranno l'acqua di cui hanno bisogno.

Lo spago

Questo metodo è ideale per le piante di piccole e medie dimensioni. Può mantenere il livello di umidità della pianta per circa una settimana.

Per l'applicazione sono necessari un contenitore d'acqua e un pezzo di filo di cotone o un panno intrecciato. Dovrebbe essere più o meno spessa e abbastanza lunga da raggiungere il fondo della pentola dell'acqua e il fondo della pentola. Inumidire bene il substrato.

Inserite un'estremità dello spago nel vaso dove andrà l'acqua e interrate almeno 8 cm di spago nel substrato vegetale alla base della pianta. Riempire la pentola d'acqua fino al bordo. Ricordate che il bordo della pentola dell'acqua deve essere sempre più alto della pentola stessa, in modo che la gravità aiuti l'acqua a defluire nella pentola. Si può cogliere l'occasione per mettere un po' di fertilizzante liquido nell'acqua. Evitare di lasciarlo alla luce diretta, poiché il sole può seccare il filo e danneggiare il sistema.

Auto-Innaffiatura Bonsai
12,00 €
Innaffia il tuo Bonsai
Acquista
Spediamo piante in qualsiasi zona, puoi vedere tutte le opzioni qui

La mini-serra

Se la vostra vacanza si protrae per più di qualche giorno e le soluzioni precedenti non sono sufficienti, potete realizzare una mini-serra. Questa soluzione funziona molto bene per le piante di piccole e medie dimensioni, che non necessitano di luce diretta.

È necessario un grande sacchetto di plastica trasparente, che possa coprire completamente la pianta e il suo vaso, e degli elastici.

Mettete un asciugamano umido sul fondo del sacchetto. Innaffiate la pianta nel modo consueto, senza esagerare con la saturazione. Posizionatelo all'interno del sacchetto, sopra l'asciugamano, e soffiate un po' d'aria per creare un palloncino intorno ad esso. Se il sacchetto si attacca alla pianta, potete posizionare alcuni bastoncini per sostenerlo. Chiudere il sacchetto con l'aiuto degli elastici. Ripiegatelo e richiudetelo con un altro elastico. In questo modo si evita la fuoriuscita di umidità. Il sacchetto di plastica fungerà da serra, in cui le piante elimineranno l'umidità attraverso le figlie, che ricadranno nel substrato. Basta tenerli lontani dalla luce diretta del sole.

Fertilizzante Aquaplant
5,00 €
applicatelo e dimenticatelo!
Acquista
Spediamo piante in qualsiasi zona, puoi vedere tutte le opzioni qui

Non lasciate che il vostro stile di vita ostacoli il vostro desiderio di vivere in una casa ecologica.

Se si viaggia spesso o si devono trascorrere alcuni giorni fuori casa durante la settimana, è bene acquistare piante adatte a questo stile di vita. Potete cercare piante resistenti e che richiedono poca manutenzione, in grado di vivere in condizioni di scarsa irrigazione: cactus, piante grasse e piante come la lingua di suocera e il potos sono perfette per voi.

Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Yvonne Briones

C'è qualcosa che le piante e la creazione di contenuti hanno in comune: la geometria naturale. Amo creare contenuti visivi e gestire le campagne Be.Green.

5€ di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..