Giglio della Pace: guida per la cura

Il Giglio della Pace (Spaththiphyllum Wallisi), appartiene alla specie delle Liliopside, inclusa nella famiglia delle Aracee. È importante sapere che esistono diversi tipi di gigli della pace, una trentina di varietà in totale, anche se generalmente hanno tutte caratteristiche simili, e si differenziano solo per piccoli dettagli.

In Europa sono presenti in natura solo tre di queste specie. Cresce vicino a zone umide come fiumi o torrenti e sempre in luoghi ombrosi. Le sue radici sono piuttosto corte.

Caratteristiche particolari

Il Giglio della Pace è molto popolare come pianta d'appartamento perché può crescere senza luce solare. Le sue foglie sono di colore verde scuro intenso e dalla forma lanceolata, si curvano dall'interno verso l'esterno.

Per quanto riguarda i fiori, ricordano leggermente la forma della vela semi piegata di una barca e sono bianchi con una parte centrale che ha la forma di un cilindro con piccole palline gialle.

Proprietà benefiche: questa pianta delicata aiuta a filtrare le sostanze nocive dell'aria. In altre parole, aiuta a ossigenare l'ambiente e a regolarne l'umidità.

Cure: con le dovute cure, questa pianta può vivere e svilupparsi a lungo in quanto è abbastanza resistente. Le cure devono essere meticolose affinché le foglie e i fiori rimangano dritti e belli.

Acqua e fertilizzante: per evitare che le foglie diventino marroni, la pianta ha bisogno di un adeguato apporto di acqua e fertilizzante. Evitare anche di esporle alla luce diretta del sole.

Temperatura: Il Giglio della Pace coltivato in casa ha bisogno di molte coccole e cure. La temperatura ambiente ideale è di circa 24 gradi, in quanto non può resistere al caldo o al freddo intensi. È anche sensibile alle correnti d'aria, che potrebbero alterarne lo sviluppo.

Durante i mesi più caldi, è necessario tenerlo al riparo dalla luce diretta del sole. Durante il resto dell'anno, si consiglia una esposizione moderata. Per crescere nelle migliori condizioni, è meglio collocarlo in una zona o in un angolo non esposto alla luce diretta.

Irrigazione: la terra nel vaso deve rimanere costantemente umida. Ciò è molto importante, specialmente nei mesi caldi. La mancanza di irrigazione è dannosa quanto l'acqua in eccesso. È sufficiente mantenere l'umidità del substrato e vaporizzare le foglie di tanto in tanto con uno vaporizzatore d'acqua.

Molte specie di liliacee sono tossiche per l'uomo e per gli animali domestici, soprattutto cani e gatti. Nel caso del Giglio della Pace, nell'uomo può causare problemi intestinali, vomito e gonfiore. Nel caso di animali domestici, può causare irritazione nella zona della bocca, aumento della salivazione, dolore durante la deglutizione, diarrea e vomito.

Il Giglio della Pace, con la sua delicata bellezza ed eleganza, è perfetto per decorare piccoli spazi: come centrotavola, su mobili ed arredi, in bagno o anche in ufficio, poiché non ha bisogno di molta luce per mantenere la sua bellezza.
Condividilo con tutti!
Informazioni sull'autore
Ame Rodríguez

Dedicato alla creazione di un esercito di cactus, piante grasse, barboncini e gatti per aiutarmi a conquistare il mondo. In quel poco tempo libero che ho suono, scrivo e ballo.

10% di Sconto

sul tuo primo acquisto
Iscriviti e unisciti al Club!

#LoveBeGreen


Accetto le condizioni d'uso e l' informativa sulla privacy..